Carta dei diritti e dei doveri degli allievi


  1. Gli allievi hanno diritto, prima dell’inizio del Corso di Specializzazione, di avere tutte le informazioni relative al programma formativo, alle prove d’esame, al materiale didattico e alle norme contenute nel Regolamento della Scuola di Specializzazione
  2. Gli allievi hanno diritto di conoscere con precisione e trasparenza gli importi dei costi da sostenere per ciascun anno di corso della Scuola e delle modalità di pagamento. Hanno altresì il dovere di sottoscrivere e corrispondere alle clausole previste dal contratto annuale che l’ITFB stipula per iscritto con ciascun allievo.
  3. Gli allievi hanno diritto di ricevere tutte le informazioni relative all’organizzazione della didattica in apposito spazio telematico all’interno del sito dell’Istituto.
  4. Gli allievi hanno diritto ad una didattica organizzata e finalizzata al raggiungimento degli obiettivi formativi ed ai risultati attesi.
  5. È diritto degli allievi ricevere l’insegnamento di ciascuna materia con regolarità, nei giorni e negli orari previsti e, salve eccezioni, da parte del titolare del corso. Qualora per motivi urgenti e imprevisti quest’ultimo non possa tenere la lezione, egli provvede a farsi sostituire da un proprio collaboratore. Nell’impossibilità di farlo, ne dà comunicazione tempestiva attraverso la Segreteria della Scuola con le modalità più opportune.
  6. Nel caso in cui le competenti strutture didattiche, in corso d’anno, apportino modifiche all’offerta formativa, all’erogazione dei corsi o al calendario didattico, gli allievi interessati hanno diritto di esserne informati tempestivamente.
  7. Le lezioni devono svolgersi preferibilmente nella fascia oraria 9.00-18.00. Quando l’orario didattico eccedesse il limite delle 6 ore giornaliere gli studenti hanno diritto ad una pausa pranzo.
  8. La frequenza ai corsi è obbligatoria e le assenze non possono superare la percentuale prevista dal Regolamento della Scuola nei diversi insegnamenti previsti per ogni annualità. 
  9. Gli allievi hanno diritto a strutture didattiche idonee che consentano una reale fruizione dei corsi e in linea con le norme ministeriali.
  10. Gli allievi hanno diritto ad ottenere i certificati relativi alla propria carriera formativa.
  11. La segreteria didattica deve avere una casella di posta elettronica dedicata alla corrispondenza con gli allievi.
  12. Gli allievi hanno diritto ad una valutazione imparziale, tramite prova d’esame trasparente e coerente con il programma, con gli obiettivi formativi e con le modalità di svolgimento dei corsi. La prova d’esame deve vertere sul programma del corso, opportunamente divulgato e corrispondente a quanto previsto dal Regolamento e dal Piano formativo della Scuola.
  13. Gli allievi hanno il diritto di proporre, per fondati motivi, sedi specifiche di tirocinio con cui l’Istituto può convenzionarsi in quanto rispondenti ai requisiti richiesti dal Ministero.
  14. Gli allievi hanno il dovere di segnalare alla segreteria della Scuola con una tempistica adeguata la struttura dove si vuole svolgere il tirocinio affinché siano avviate le procedure necessarie.
  15. Gli allievi devono consegnare prima dell’inizio del tirocinio i documenti relativi alla domanda, all’accettazione e al progetto formativo della specifica struttura in cui si svolge il tirocinio, affinché siano firmati dai rispettivi Responsabili.
  16. Gli allievi devono produrre una adeguata certificazione delle ore di tirocinio svolte presso la struttura convenzionata con firma e timbro del responsabile della struttura ospitante. Tale documentazione deve pervenire annualmente alla segreteria della Scuola.
  17. Gli studenti-lavoratori dipendenti da strutture pubbliche hanno diritto di vedersi riconosciute le attività lavorative svolte come attività di tirocinio, purché attinenti alle finalità didattiche del Corso di specializzazione e previo parere della struttura didattica competente della Scuola.
  18. Nessuna distinzione nè riguardo al programma né alla modalità d’esame può essere operata fra studenti lavoratori e non.
  19. Gli allievi hanno il dovere di rispettare il Regolamento della Scuola di Specializzazione e le altre disposizioni relative al corretto svolgimento della didattica su cui hanno sempre diritto ad essere informati.
  20. Gli allievi hanno l’obbligo di mantenere l’assoluta riservatezza sui dati sensibili di cui verranno a conoscenza in virtù delle attività svolte all’interno della Scuola; hanno l’obbligo di non divulgare informazioni sulla salute dei pazienti, rispettando il codice deontologico dell’Albo professionali di appartenenza.
  21. Gli allievi hanno diritto di rivolgersi al Direttore della Scuola di Specializzazione che è a disposizione di questi per assisterli nell’esercizio dei loro diritti e per ricevere eventuali reclami o doglianze.